I ricercatori sostengono che il Oura Smart Ring può rilevare il Coronavirus presto

A marzo, abbiamo riferito su un dispositivo chiamato Oura anello intelligente in cui i suoi creatori hanno collaborato con i ricercatori e gli operatori sanitari per vedere se il dispositivo era in grado di rilevare il coronavirus fin dall’inizio. A quanto pare, lo è. I ricercatori del Rockefeller Neuroscience Institute (RNI) della West Virginia University (WVU) e della WVU Medicine hanno scoperto che è in grado di rilevare i sintomi correlati al coronavirus fino a tre giorni prima con una precisione del 90%.

Allora perché è importante? Questo è importante perché la diagnosi precoce significa che coloro che sono infetti possono ottenere il trattamento prima che progredisse in qualcosa di più grave. Come il virus sta accumulando un bel numero di morti scioccante, rilevamento precoce potrebbe potenzialmente salvare vite umane e anche ridurre il tasso di infezione.

Essendo in grado di isolare e mettere in quarantena coloro che sono infetti, riduce il numero di persone che potrebbero entrare in contatto con e trasmettere il virus. L’anello Oura funziona chiedendo ai partecipanti di monitorare cose come i loro livelli di stress, la loro ansia, memoria, e anche la biometria psicologica.

L’anello prende quindi questi dati e li combina con altri fattori come la temperatura corporea, la frequenza cardiaca, i modelli di sonno, i tassi respiratori e così via per arrivare a una diagnosi. Detto questo, non è progettato per sostituire i test di coronavirus effettivi, ma piuttosto dovrebbe essere utilizzato come strumento in cui se pensa di avere il virus, allora forse si cerca aiuto medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *